Come regolare le ante della cucina

Arredare Casa

Come regolare le ante della cucina

 

Nei precedenti articoli abbiamo visto come possono essere realizzati i mobili e le cucine, analizzando i materiali, finiture e strutture. Oggi, con questa breve guida, spiegheremo come regolare le ante della cucina in pochi e semplici passi. 

Le cucine come Arrex, Snaidero, Meson's, Ernestomeda o Veneta Cucine, sono equipaggiate con meccanismi e ferramenta che ne gfarantiscono un utilizzo inalterato nel tempo. E' importante considerare come le cerniere delle cucine possano essere più o meno stressate e messe a dura prova dalla tipologia di anta sulla quale sono installate: ante particolarmente pesanti o ante che per conformità esercitano una grande leva sulle cerniere, potrebbero influenzare in modo considerevole la registrazione finale della vostra cucina. E' quindi molto importante essere a conoscenza e imparare questi piccoli accorgimenti che vi permetteranno di avere una cucina sempre ben regolata, con tutti gli elementi che chiudono alla perfezione.

Ora vi spieghiamo, grazie all'ausilio di alcune immagini, come poter regolare le ante della cucina. Innanzi tutto è bene specificare che le cerniere come Salice o Blum, permettono 3 tipologie di regolazione: alto / basso, destra / sinistra, dentro / fuori. Abbiamo dunque a disposizione una regolazione nelle tre dimensioni, grazie alla quale riusciremo ad ottenere una cucina perfettamente regolata compensando anche i difetti delle pareti e dei pavimenti. Prima di spiegare come agire direttamente sulle cerniere, vi suggeriamo alcuni accorgimenti per rendere l'operazione ancora più semplice.

Come si regolano le ante della cucina:

  • Posizionarsi a qualche metro di distanza dalla cucina e osservare con attenzione le linee. Per regolare le ante della cucina è fondamentale avere in mente l'insieme di tutta la composizione. Soffermandosi sulle linee orizzontali e verticali, si noteranno subito le imperfezioni e di conseguenza le ante da regolare.
  • Se presente una o più colonne dispensa o per incasso elettrodomestici, utilizzarle come riferimento per le altezze. La colonna ha mediamente un'altezza definita, difficilmente variabile. Se notate che le ante accanto ad una colonna differiscono per altezza rispetto a quest'ultima, vi consigliamo di iniziare la regolazione dalle colonne stesse. Stabilita l'altezza di partenza con le ante della colonna, potete iniziare a lavorare anche sulle ante adiacenti.
  • Stabilire un verso da seguire per la regolazione. Una volta identificate le ante su cui agire, vi consigliamo di partire da un lato della cucina e proseguire anta dopo anta, percorrendo da destra verso sinistra o viceversa fino alla fine della composizione. Come sopra specificato, qualora vi fossero delle colonne, iniziate la regolazione delle ante della cucina dalle colonne stesse.

Cosa serve per regolare le ante della cucina:

  • Cacciavite a stella. Meglio se lungo almeno 10 cm.
  • Scala tre gradini. Utile per raggiungere le cerniere alte, quelle posizionate nei pensili.
  • Bolla ad aria. Può essere necessario talvolta l'utilizzo di una bolla ad aria per verificare il piano delle scocche di basi e pensili. Un mobile posizionato in piano e quindi perfettamente in bolla, permette una regolazione più semplice delle ante.

Come si agisce sulle cerniere

Per semplificare questo passaggio inseriremo tre immagini, utili a capire le possibilità di regolazione delle ante e come intervenire. Nell'esempio utilizzeremo la cerniera di Blum, utilizzata dalla maggior parte dei produttori di cucine.regolazione cerniere cucina

Come è possibile vedere dall'immagine, la cerniera ha tre tipologie di regolazione, evidenziate nei colori giallo ( dentro / fuori), rosso ( dx / sx) e verde ( alto / basso). Di seguito inseriamo altre due immagini con specificati i movimenti cui sarà sottoposta l'anta nel momento in cui si agisce su una delle tre viti di registro.

Regolazione ante cucina

regolare ante mobile

Per capire su quale delle tre viti di registro è opportuno agire per effettuare una corretta regolazione delle ante, è indispensabile porre attenzione ad alcuni accorgimenti. Come consigliato è opportuno posizionarsi ad alcuni metri dalla cucina per osservarla nel suo insieme.

  • Linee verticali e interspazi tra le ante non paralleli. Se osservando le linee verticali dovessero notarsi delle imprecisioni e delle fessure che tendono a chiudersi o ad aprirsi, potreste concentrarvi agendo sulla vite di registro rossa. Infatti, agendo su di essa, possiamo distanziare o avvicinare le ante, correggendo eventuali imperfezioni o allineamenti. 
  • Ante con interspazi paralleli ma sfalsate in altezza. Capita spesso di avere le ante perfettamente allineatee parallele sulla linea verticale, ma con alcuni millimentri di scarto in altezza. E' il caso di agire sulla vite di registro verde. Per consentire un funzionamento ottimale della cerniera nel tempo, in questo caso è consigliabile agire su tutte le cerniere presenti sull'anta, alzandole o abbassandole insieme.
  • Anta che sembra non chiudere bene ( per esempio: nella parte superiore fa battuta sul mobile mentre nella parte inferiore non tocca quando chiusa). E' il caso di agire sulla vite di registro gialla. Agendo su questa vite si può avvicinare o allontanare l'anta dalla struttura del mobile. Prendendo come esempio un'anta che quanto chiusa tocca il mobile solamente nella parte alta e non nella parte bassa, si consiglia di agire sulla cerniera superiore allontanando l'anta stessa dalla struttura del mobile. Così facendo si dovrebbe compensare l'imperfezione e ottenere una chiusura ottimale. 

Con questo articolo abbiamo fornito alcune nozioni per poter eseguire in autonomia i piccoli interventi di manutenzione sulle ante della vostra cucina. E' importante sottolineare quanto sia però importante una corretta installazione di base. La regolazione delle ante è solo l'ultima fase di una buona installazione della vostra nuova cucina.

 

Link utili:

  • Come sono fatti i mobili: la struttura:

http://www.arredamentivottero.com/blog/arredare-casa/115-come-sono-fatti-i-mobili-la-struttura.html

 

  • I materiali per il piano di lavoro in cucina:

http://www.arredamentivottero.com/blog/arredare-casa/69-il-piano-di-lavoro-in-cucina.html

 

  • I materiali dei mobili: laccato laminato o impiallacciato?

http://www.arredamentivottero.com/blog/arredare-casa/67-i-materiali-dei-mobili-laccato-laminato-e-impiallacciato.html

 

Dicembre 2016, Roberto Vottero

 

 

 

 

Tags: cucine moderne,, cucine,, ante, anta cucina

 

Arredamenti Vottero

Via Torino 53, 10040 Druento (TO)

Telefono: 011-9846437

Fax: 011-9944550

Mail: info@arredamentivottero.com

P. IVA 00906820014