Progettazione d'Interni

Pavimento: meglio parquet o gres effetto legno?

Il pavimento in legno ha da sempre il suo fascino: richiama l’eleganza dei palazzi storici e rimanda alla bellezza ed alla purezza della natura. Nell’ultimo decennio ha preso però piede il gres porcellanato effetto legno, e sono sempre più i clienti che ci chiedono consiglio su cosa sia meglio tra i due. Vediamo le differenze tra i due materiali e cerchiamo di fare chiarezza per fare la scelta migliore per il nostro pavimento.

Parquet

Esistono vari tipi di parquet, diversi per natura, forma, gusto estetico e ovviamente per prezzo.

  • Parquet in legno massello: si tratta del classico pavimento realizzato in doghe di legno massello pieno, di varie forme e dimensioni che devono essere incollate al massetto. Ha di solito uno spessore che varia tra i 12/15mm e la posa non prevede fughe. Viene posato grezzo e solo successivamente riceve le finiture: verniciatura, oliatura, levigatura e lucidatura.
  • Parquet in legno prefinito: anche detto multistrato in quanto composto da più strati di legno (di solito 2/3) che fungono da supporto, finiti con lo strato nobile di uno spessore che va dai 1,5mm ai 5mm, che viene trattato con eventuale verniciatura, oliatura, levigatura e lucidatura. E’ una soluzione che permette di avere un pavimento che esalta la bellezza del legno, pur contenendo i costi rispetto al legno massello. Di solito le doghe hanno un incastro maschio/femmina che ne agevolano la posa e che ne sottolineano la bisellatura (leggero taglio obliquo degli angoli della doga). La posa viene di solito effettuata flottante, con un materassino di sottofondo che nella maggior parte dei casi è fonoassorbente (per eliminare il rimbombo dovuto al rumore di calpestio) oltre a fungere da barriera al vapore, ed è di rapida esecuzione.

Parquet rovere naturale

Il parquet prefinito posato flottante risulta perfetto per una posa su un pavimento riscaldato, è solo necessario avere alcune accortezze:
Il riscaldamento a pavimento deve essere già entrato in funzione da alcune settimane per stabilizzare il massetto sul quale verrà posato il legno.

Si consiglia sempre di portare qualche giorno prima di posarlo, i pacchi di parquet nell’ambiente in cui dovrà essere posato; in questo modo il legno si adatterà all’umidità e alla temperatura dei locali.

Uno dei dubbi di molti nostri clienti è se è possibile utilizzare il parquet in bagno. La risposta è si! Nel caso in cui si voglia pavimentare tutto il bagno con il legno, basterà optare per dei sanitari sospesi che, non entrando mai in contatto con il legno, eviteranno la possibile formazione di muffe attorno ai sanitari stessi. Un’altra soluzione può essere quella di utilizzare il legno nella zona lavabo e di accostare un gres porcellanato, magari effetto cemento per creare un contrasto, nella zona sanitari, doccia e/o vasca.

Parquet in bagno

Gres porcellanato effetto legno

Il gres porcellanato è un materiale che negli ultimi anni ha preso piede all’interno delle nostre case grazie alle sue molteplici proprietà, tra le quali spicca la resistenza. Si tratta di un materiale altamente resistente e che quindi si presta perfettamente ad essere utilizzato come pavimento. Le varie lavorazioni consentono di trasformare questa miscela di minerali, che viene cotta ad altissime temperature (fino a circa 1250 °C) donandone vari aspetti: effetto cemento, effetto corten.. ed ovviamente effetto legno.

Lea gres effetto legno
Il gres effetto legno ha una resa naturale e realistica, sono infatti moltissime le aziende che realizzano questo effetto riproducendo fedelmente il legno non solo con le sue cromie, ma anche con le venature e le imperfezioni. Molto spesso capita, a prima vista, di confondere un gres effetto legno con un vero parquet. Ne esistono di vari formati (dai listoni più piccoli di dimensioni pari a 10 x 60cm, fino ad arrivare a listoni più grandi che raggiungono dimensioni pari a 20 x 120cm circa), di varie finiture ( a partire dal rovere naturale, più o meno grezzo, fino ad arrivare al rovere sbiancato, alle tinte sui toni del grigio..) e ovviamente tutti rettificati, ossia i bordi sono tagliati ad angolo retto, in modo da ridurre al minimo la fuga tra una piastrella e l’altra, donando così un aspetto molto più uniforme al pavimento.
Il gres è quindi molto resistente alle abrasioni, non assorbe oli, grassi e non “patisce l’acqua” assicurando così una resa estetica abbinata ad un’estrema praticità.

Quindi.. Meglio parquet in legno o gres porcellanato effetto legno?

Abbiamo visto che sono molti i punti di forza di entrambi i materiali, quindi ci sentiamo di non prendere posizione per uno o per l’altro. Per chi ama il legno e la sua naturalezza in casa, scegliere il parquet in legno si rivelerà senza dubbio la scelta giusta. Saranno poche le accortezze che dovrà seguire per mantenere la sua bellezza nel tempo. Per chi invece preferisce la praticità, siamo certi che il gres porcellanato effetto legno sarà la scelta migliore.

Torino, maggio 2020

Arch. Vottero Eleonora

Tags: pavimen legno, pavimento gres, parquet, effetto legno

 

Arredamenti Vottero

Via Torino 53, 10040 Druento (TO)

Telefono: 011-9846437

Fax: 011-9945045

Mail: info@arredamentivottero.com

P. IVA 00906820014